Mezza maratona

Mezza maratona: cos’è, benefici e come funziona l’allenamento

La mezza maratona è una disciplina dell’atletica leggera che può essere sia maschile che femminile. Chiamata spesso e impropriamente maratonina, è una gara podistica che si svolge su strada con un percorso di 21,0975 chilometri. Questa competizione è particolarmente amata dagli atleti amatoriali perché, considerata la distanza da percorrere, presenta difficoltà da un punto di vista fisico, ma non è estrema come la maratona. Non a caso molto spesso le due competizioni vengono organizzate insieme con stessa partenza e arrivo ravvicinato.

Benefici

Correre la mezza maratona consente di perfezionare le proprie prestazioni sia su distanze lunghe che brevi. Per molti corridori questa competizione rappresenta una sfida sia dal punto di vista fisico che psicologico. Consente di imparare la pazienza e il ritmo lento e al tempo stesso abitua l’organismo a bruciare meno zuccheri e più grassi rispetto alla 10 chilometri. La mezza maratona inoltre è utile per prepararsi alla maratona. Questo perché la distanza non spaventa e permette di capire qual è la velocità perfetta da mantenere, testando le proprie capacità.

Allenamento

La mezza maratona è considerata una tipologia di gara ibrida: non è lunga e lenta come la maratona, ma non è nemmeno veloce e molto breve come la 10 chilometri. Per questo spesso prepararsi fisicamente ad affrontarla risulta molto complicato. Nonostante ciò è importante creare un programma mirato che consenta di migliorare la capacità dei muscoli di bruciare grassi a velocità moderate. A differenza della maratona questo tipo di competizione richiede meno impegno fisico e psicologico, di conseguenza durante l’anno si possono programmare anche diverse mezze maratone. La preparazione in genere dura circa 3 o 4 mesi e prevede progressività del carico e variabilità dell’allenamento.

La frequenza dipende soprattutto dalle capacità fisiche dell’atleta, anche se solitamente vanno benissimo 3 o 4 sedute settimanali, mentre chi vuole perfezionare il proprio personal best, potrebbero aumentare in base alle singole esigenze. In linea di massima la tipologia di allenamento è molto simile a quella realizzata per la maratone, con l’alternanza di corsa lenta, fartlek, lunghi lenti e progressivi in pianura e salita. Il ritmo da mantenere è sempre quello medio della 10 chilometri.

Fonte immagini: iStock